Teleriscaldamento

LA MEGA FABBRICA DI ENERGIA

Il teleriscaldamento rappresenta per le comunità locali una grande opportunità di utilizzare in modo intelligente l’energia termica ed elettrica prodotta da fonti primarie, in linea con l’impegno dei Stati Membri della Comunità Europea per il periodo successivo al Protocollo di Kyoto.
(Direttiva 2009/29/CE, in vigore da giugno 2009 e valida dal gennaio 2013 fino al 2020)

Cos'è il teleriscaldamento

Grazie ad una rete sotterranea, l’acqua calda di Energon arriva dentro agli edifici allacciati ad una temperatura media di 80°, così da riscaldare gli ambienti e fornire l’acqua sanitaria.

Cedendo calore all’edificio, l’acqua calda Energon scende di temperatura arrivando sui 60° e ritorna alla centrale per poi ricominciare il suo ciclo.

Le reti di teleriscaldamento richiede investimenti elevati e forti competenze di Energy management.

 

I principali vantaggi

AMBIENTE E RISPARMIO

Riduzione della emissione di C02

 

Riduzione dei costi energetici

 

Totale eliminazione delle spese di acquisto, manutenzione e revisione della caldaia

 

Totale eliminazione delle spese di realizzazione e manutenzione delle canne fumarie

 

Risparmio sulla bolletta elettrica grazie all’assenza del bruciatore della caldaia

 
 

SICUREZZA E SEMPLIFICAZIONE

Maggior sicurezza grazie all’assenza di combustione e di fiamme libere nei locali caldaia (fughe di gas, cattiva combustione, rischi di scoppio o incendio)

 

Più spazio, e più comfort, all’interno degli edifici

 

Semplificazione degli interventi di manutenzione

 

Snellimento del lavoro degli amministratori per quel che concerne: obblighi normativi sulla verifica e sicurezza impianti e canne fumarie (es. cessazione dell’obbligo del Certificato di Prevenzione Incendi) e ripartizione delle spese di riscaldamento e acqua calda sanitaria.

Referenze

Tecnopolo Tiburtino (RM)

Imprese presenti: 100+

Il Tecnopolo Tiburtino, ad est di Roma, rappresenta uno dei due poli tecnologici della Capitale. Sono presenti imprese attive prevalentemente nei settori ICT, Elettronica, Telecomunicazioni, Aerospazio, Ambiente e Green Economy, Ricerca e Trasferimento tecnologico

Comune di Cavenago di Brianza (MB)

Residenti: 7.340 (Fonte Istat 2017)

Utenze Attive: 50+

Mira (VE)

Residenti: 38.573 (Fonte Istat 2017)

Utenze Attive: 500+

Contattaci